MILAN-ROMA  GIACOMELLI CHE FAI!

JUVE STOP VERONA (1-1)
INTER,MENOMALE CHE ROMELU C'E'!

BENEVENTO-NAPOLI E' IL DERBY DEGLI INSIGNE!

 

Il Milan va avanti tre volte, la Roma risponde colpo su colpo e strappa il pareggio frenando la corsa della capolista. Finisce 3-3 a San Siro al termine di una gara rocambolesca e spettacolare, piena di errori (anche arbitrali) e belle giocate. Dzeko replica a Ibrahimovic, Veretout a Saelemaekers, Kumbulla alla doppietta dello svedese. Alla squadra di Pioli sfugge la quinta vittoria su cinque in campionato, mentre Fonseca applaude il carattere dei suoi.


C’è un DISASTROSO  Giacomelli ieri sera: 

I rigori che il triestino ha concesso, con pervicacia quasi comica, sono al limite dell’incredibile e il secondo contiene il peggiore dei difetti nei processi mentali di un direttore di gara: la compensazione. Pessimo, come pessimo è stato il VAR, Nasca, incapace di portarlo al monitor.a Ma



La quarta maglia e il suo colore rosa non portano fortuna alla Juventus, bloccata in casa sull'1-1 dal Verona. Bravi gli ospiti a sfruttare l'unica vera occasione avuta e a tenere sotto pressione la squadra di Pirlo. Ma i bianconeri recriminano su due traverse e su una rete annullata per fuorigioco millimetrico a Morata. Mancava ancora Ronaldo, Dybala dimostra però di essere un recupero importante in attacco, mentre Kulusevski (entrato nella ripresa) ha fatto la differenza: il suo ingresso in campo è coinciso con il migliore momento dei bianconeri. Molte luci, quindi, ma anche qualche ombra in vista del match di mercoledì di Champions League con il Barcellona. Soprattutto in difesa: non per la prestazione ma per l'uscita anticipata di Bonucci nella ripresa, per un infortunio tutto da valutare e che si aggiunge a quello di Chiellini.

Il giorno è arrivato. Oggi pomeriggio Leo Messi poserà il mancino magico sul suolo italiano e per quell’ora Cristiano Ronaldo spera di aver già ricevuto il regalo che aspetta da diversi giorni: l’esito negativo al tampone, che lo dichiarerà libero dal Covid e disponibile per la SUPER sfida con il Barcellona. Ha già perso tre partite (due di campionato e una di Champions) per colpa del COVID-19, dover rinunciare anche al primo incrocio da bianconero con l’eterno rivale lo metterebbe decisamente di pessimo umore. Anche perché Cristiano sta bene, è asintomatico fin dal giorno in cui ha scoperto di essere contagiato  e non vede l’ora di tornare a giocare.

L'Inter fatica per oltre un'ora contro il Genoa a Marassi, per poi imporsi per 2-0 nella ripresa, grazie ai gol di Lukaku e D'Ambrosio, che regalano ad Antonio Conte il terzo posto in classifica, in attesa del completamento della quinta giornata di Serie A. I nerazzurri erano reduci da tre gare senza vittoria, tra campionato e Champions League.

Il derby dei fratelli di Frattamaggiore, in provincia di Napoli, lo decide un ragazzo di origini friulane. Lo show dei fratelli Insigne, mattatori della giornata, viene chiuso da una zampata di Petagna, l’asso nella manica di Gattuso che porta a casa tre punti sofferti ma meritati contro l’amico di una vita, Pippo Inzaghi. Il Benevento sogna a lungo un pomeriggio di festa davanti ai mille tifosi del “Vigorito” grazie alla magia di Roberto Insigne, al primo gol in serie A contro la sua squadra del cuore. Ma poi è il fratello Lorenzo a lanciare la rimonta del Napoli, con un fantastico tiro a giro da fuori, stavolta non di destro come al solito, ma di sinistro. E dalla panchina sono decisive le mosse di Gattuso, che la vince sull’asse Politano-Petagna, che firma il suo primo gol ufficiale con la maglia azzurra.




                                           ALTRI RISULTATI

                                        SASSUOLO-TORINO 3-3

                                         CAGLIARI-CROTONE 4-2

                                        LAZIO-BOLOGNA 2-0

                                       PARMA-SPEZIA 2-2

                                 FIORENTINA-UDINESE 3-1

                                ATALANTA-SAMPDORIA 1-3

Posta un commento

0 Commenti