Italia-Bosnia 1-1: Dzeko apre, Sensi pareggia




Lo squillo di Dzeko, il pari di Sensi. Nella gara inaugurale di Nations League giocata al Franchi, l’Italia di Mancini non è andata oltre l’1-1. Le firme sono arrivate entrambe nella ripresa, con l’attaccante della Roma che ha coronato una partita strepitosa trovando un mancino vincente da calcio d’angolo e con il centrocampista dell’Inter che ha replicato in spaccata sull’assist di Insigne. Solo una ventina di minuti per Immobile e Zaniolo: il talento della Roma ha mostrato un’ottima forma, entrando subito nel vivo dell’azione e rendendosi pericoloso in più frangenti. Senza la Scarpa d’Oro Immobile e con Belotti titolare, il 4-3-3 varato da Mancini ha visto anche l’assenza di Chiellini, “rimpiazzato” da Acerbi per una svista nella distinta consegnata alla Uefa. Situazione sempre in totale controllo degli Azzurri, in grado di gestire al meglio il pallone ma non di sfiancare una difesa apparsa particolarmente ordinata e sorretta dall’esperienza di Kolasinac, che ha ingaggiato un bel duello personale con Chiesa.
La situazione è radicalmente cambiata nella ripresa, rinvigorita dal punto di vista emotivo dai pali di Hodzic e Insigne e soprattutto dalla zampata di Dzeko che al 58’ ha portato in vantaggio la Bosnia sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Ma l’1-0 avversario ha avuto vita breve perché la spaccata di Sensi - deviata da Sunjic - ha regalato nove minuti dopo il pareggio a Mancini. Nel finale un’ottima opportunità per Florenzi, gli ingressi di Zaniolo, Immobile e Kean e una maggiore brillantezza che però non è stata accompagnata dalla conquista dei tre punti. 


OLANDA-POLONIA 1-0 (stesso girone dell'Italia)



Posta un commento

2 Commenti