Lazio ancora stop,Juve e Dea pareggio,Gattuso da ex pareggia con il Milan,la Roma vince a Brescia,l'Inter si riprende 3-1 al toro in rimonta!


Lazio-Sassuolo 1-2


La Lazio affonda, il Sassuolo continua a sognare l'Europa. Il 2-1 con il quale i neroverdi espugnano l'Olimpico fotografa in modo iconico il momento diametralmente opposto che stanno attraversando le due squadre. I biancocelesti incassano la terza sconfitta consecutiva e fanno i conti con gli appena sei punti conquistati in altrettante gare dalla ripresa del campionato, gli emiliani festeggiano il quarto successo di fila che li proietta a -3 dal settimo posto. Una battuta d'arresto pesante da digerire per la Lazio: nel post partita ci sarebbe stata una lite tra Acerbi e il responsabile sanitario Pulcini, inoltre alcuni giocatori avrebbero puntato l'indice su altri, rei a loro dire di scarso impegno. Il club ha comunque smentito le voci.

A decidere l'incontro è il solito Caputo: entrato a inizio ripresa, prima serve l'assist del pari a Raspadori, che non potrebbe bagnare in modo migliore l'esordio in A, poi sentenzia la Lazio in pieno recupero. Al di là dell'impatto del bomber di Altamura, però, la vittoria esterna del Sassuolo è meritata e frutto di un'armonica coralità dove ognuno riesce a recitare a memoria il ruolo assegnatoli. Già nel primo tempo, nonostante lo svantaggio, i neroverdi mettono alle corde Immobile e compagni, che non riescono ad avvicinarsi alla Juve e vedono a forte rischio anche il secondo posto.


Juventus-Atalanta 2-2

La Juve raccoglie un pareggio che profuma di scudetto e vale il +8 in classifica, l’Atalanta sfiora l’impresa che poteva riaprire il campionato ma fallisce il sorpasso alla Lazio che poteva significare secondo posto. Sono serviti due rigori di Ronaldo per rispondere a Zapata e Malinovskyi e fermare Gasperini, che comunque esce a testa altissima dalla supersfida di Torino anche se rimane a -9 da Sarri, che invece riesce a uscire indenne dal dentista e da stasera vede più vicino il suo primo titolo in Italia. La Juve rimonta prima uno 0-1 e poi il gol del 1-2 firmato Malinovsky entrambi con due rigori trasformati da CR7 che c'erano ma la regola fa discutere e si chiede chiarezza. 

Posta un commento

0 Commenti