Juve scappa via,l'Aquila Biancoceleste non vola più,Inter stop Roma,Dea scherzetto Pessina,Diavolo agguerrito.


Il nono scudetto consecutivo, ora, è davvero a un passo. La Juventus fa il suo dovere, batte (2-1) la Lazio non vola più nessuna vittoria,un pareggio (alla scorsa contro l'Udinese) e quattro sconfitte in 5 partite (Milan,Lecce,Sassuolo e  allunga a +8 sull'Inter e giovedì a Udine potrà già festeggiare il titolo in caso di risultati favorevoli delle partite Atalanta-Bologna e Inter-Fiorentina, in programma fra domani e mercoledì. Decide, ancora una volta, Cristiano Ronaldo: due gol contro l'unico di Immobile e la corsa al titolo di capocannoniere s'infiamma e chi sa se entrambi batteranno il record della storia della Serie A di Higuain (2015-2016).

Roma-Inter 2-2

 Poteva un Roma-Inter essere privo di gol e spettacolo? Evidentemente no. Come spesso capita nelle sfide tra giallorossi e nerazzurri, non sono mancate le emozioni: all'Olimpico finisce 2-2, un pareggio che tuttavia non soddisfa nessuna delle due squadre. Ospiti avanti con de Vrij, i capitolini ribaltano tutto con Spinazzola e Mkhitaryan, ma nel finale, dopo una clamorosa ingenuità dell'ex terzino di Atalanta e Juventus, Lukaku firma il definitivo 2-2 su calcio di rigore e l'Inter si allontana della Juve.

Verona-Atalanta 1-1

Finisce con un pareggio che non serve a nessuno la partita tra Verona e Atalanta, prima della 34esima giornata del campionato di Serie A. I bergamaschi incappano in una battuta d’arresto dopo la goleada nel derby col Bresciasi accontentano di agganciare temporaneamente l’Inter al secondo posto. I veneti tornano a fare punti dopo la sconfitta contro la Roma  ma si allontanano forse definitivamente dalla zona Europa League, che dista ormai otto punti ma tutto è ancora possibile per la formazione di Ivan Juric.

Milan-Bologna 5-1


Vince e convince. Il Milan post lockdown continua la sua corsa verso l'Europa, travolge il Bologna 5-1 (con le reti di SaelemaekersCalhanoglu, BennacerRebic e Calabria) e si riavvicina al quinto posto della Roma. Per la squadra di Pioli (6 vittorie e 2 pareggi dalla ripresa del campionato), una prestazione brillante sia sul piano fisico che del gioco, con Ibrahimovic (nonostante il nervosismo finale) e Theo Hernandez giocatori chiave e trascinatori.



Altri risultati:

Napoli-Udinese 2-1

Genoa-Lecce 2-1

Brescia-Spal 2-1 (LA SPAL E'UFFICIALMENTE RETROCESSA IN SERIE B)

Cagliari-Sassuolo 1-1

Parma-Sampdoria 2-3

Fiorentina-Torino 2-0

Posta un commento

0 Commenti