Ibrahimovic-Milan: quale futuro? Zlatan verso una decisione irrevocabile




Zlatan ibrahimovic è tornato nella sua Svezia per vivere l'emergenza Coronavirus Covid-19 da casa sua. Il Paese, in questo momento, ha ​scelto di non chiudersi nel lockdown, in controtendenza con buona parte del mondo occidentale.


Lo svedese, nella sua casa di Malmoe, riflette sul suo futuro.  Difficilmente Zlatan vestirà la maglia del Milan anche nella prossima stagione. Con il club nessun contatto, molte telefonate con Pioli, ma mai parlando del futuro. Zlatan è deluso e il virus non c’entra: aveva immaginato un finale molto diverso.


La coppia Maldini-Boban stava programmando la squadra dell'anno prossimo con Zlatan al centro del progetto, dopo 3 mesi di entusiasmante impatto dello svedese. Poi lo scenario è cambiato. Zvone già non c'è più e Paolo a luglio potrebbe salutare.

Al momento ha trionfato la linea di Ivan Gazidis che presto potrebbe avere anche un colloquio con il giocatore, probabilmente al termine della stagione. Chi conosce Ibra però giura che lo svedese difficilmente accetterà il nuovo corso dell'a.d. e piuttosto appenderà le scarpe al chiodo. Ultimamente chi gli sta vicino lo descrive deluso e amareggiato: probabile che lo Zlatan-bis termini a fine stagione.