Coronavirus, l'UEFA ha deciso: tutto rinviato, novità sul Fair Play Finanziario


L'UEFA, in attesa di capire come si evolverà l'attuale emergenza sanitaria causata dal Coronavirus, prende tempo e rinvia tutte le partite in calendario a giugno. Ma non solo. Arrivano infatti importanti novità anche sul fronte Fair Play Finanziario.


Tra le altre saltano così anche le gare valide per i playoff di Euro 2020 che d'altronde, come risaputo, si giocheranno nel 2021 sempre a causa del Coronavirus.
La decisione dell'UEFA è arrivata al termine di un vertice con i 55 segretari delle Federazioni nazionali. Oltre ai playoff di Euro 2020 sono rinviati gli Europei Under 17 e Under 19, sia maschili che femminili, previsti tra maggio e luglio.
Infine slittano anche le scadenze per la registrazione dei giocatori e la concessione delle licenze ai club, il Comitato Esecutivo dell'UEFA infatti ha stabilito di "concedere alle federazioni affiliate più tempo per completare il processo di concessione delle licenze per club".
Inoltre "a causa della crescente incertezza generata dagli eventi straordinari in corso, ha anche deciso di sospendere la concessione di licenze UEFA in riferimento all'allestimento e all'accertamento delle future informazioni finanziarie dei club. La presente decisione si applica esclusivamente alla partecipazione alle competizioni UEFA per club 2020/21".

Secondo quanto riportano fonti UEFA all'ANSA, i club non saranno chiamati a presentare il bilancio nella prossima stagione ma lo stesso verrà calcolato per il break-even del triennio. Il tutto però tenendo conto della particolare situazione attuale.