Coronavirus, furia di Drogba ed Eto'o: "Sperimentare vaccino in Africa su di noi? Non siamo cavie"








PARIGI (Francia) - "Non siamo cavie, figli di put...a".  E' la durissima reazione di due glorie del calcio di origine africana come Didier Drogba e Samuel Eto' che bocciano la proposta avanzata in tv, sull'emittente francese Lci, da due medici di sperimentare i vaccini per combattere il coronavirus in Africa "dove non ci sono mascherine e rianimatori".

La reazione di Eto'o, Drogba e altri giocatori

Anche altri giocatori sulla rete hanno rilanciato il video dei medici, accompagnandolo con insulti, come riferisce l'edizione online di Marca e pure 'As'. "Figli di put..a, siete solo m**da, l'Africa non è il vostro parco giochi", ha scritto l'ex attaccante di Barcellona e Inter, Samuel Eto', riprendendo un tweet di Demba Ba, centravanti senegalese dell'Istanbul Basaksehir, che a sua volta aveva manifestato il suo sdegno nei riguardi delle parole dei due esperti: "Benvenuti in Occidente, dove i bianchi pensano di essere così superiori che il razzismo e la debolezza diventano in qualche modo banali. È tempo di ribellarsi". Duro anche la presa di posizione dell'ex attaccante ivoriano Drogba: "E' assolutamente inconcepibile che dobbiamo continuare a sopportare. L'Africa non è un laboratorio di test, non prendete gli africani come cavie".