Napoli, Insigne: "E' dura senza campo. L'Europeo? Lo vinceremo nel 2021"




NAPOLI -  Il presente e futuro del suo Napoli e quello della Nazionale. Lorenzo Insigne ne ha parlato in un collegamento dalla sua abitazione di Posillipo con Sky, raccontando anche nei dettagli la quarantena degli azzurri. "Ci stiamo allenando a casa intensamente, rispettiamo l'emergenza. Stiamo lavorano tutti, utilizziamo delle tabelle che possiamo seguire in casa e ci stiamo preparando con tanto impegno. Anche se non c'è il campionato, purtroppo, siamo dei professionisti seri e dobbiamo curare sempre la nostra forma fisica. Con i miei compagni siamo in contatto quotidianamente tramite messaggi o gruppi WhatsApp. Proviamo così a condividere questo periodo tenendoci compagnia a distanza".



"Ho un buon rapporto con Gattuso"

 Insigne ha parlato anche del suo legame molto stretto con Gattuso. "Con il mister addirittura ci sentiamo quasi tutti i giorni. Parliamo del lavoro che sto svolgendo, però non discutiamo solo di calcio ma anche delle rispettive famiglie e della situazione di emergenza in generale. Il mio rapporto con lui è molto buono. Sin da quando è arrivato mi ha fatto sentire importante. Rino ha un carattere deciso, molto esigente, sincero. Dice chiaramente quello che pensa senza filtri. Vuole il massimo della concentrazione quotidianamente e ci segue continuamente. Essere guidati da un allenatore che ha avuto una enorme esperienza da giocatore ci può arricchire tanto. Gattuso ha vinto tutto e mette a nostra disposizione la sua grande conoscenza calcistica".

"Rinvio dell'Europeo? Lo vinceremo il prossimo anno" 


 Poi Insigne ha concluso il suo intervento con una riflessione sulla Nazionale. "Abbiamo costruito un gruppo solido con Mancini ed eravamo lanciatissimi. Però vorrà dire che lo vinceremo l'anno prossimo. Magari recupereremo anche qualche infortunato. L'obiettivo è fare bene ed essere protagonisti agli Europei in ogni caso".