LE DATE DI RIENTRO AGLI ALLENAMENTI DELLE SQUADRE di SERIE A


ATALANTA - Il club si è esposto domenica 15 marzo con una nota diffusa tramite il proprio sito ufficiale: "A seguito della positività di più tesserati del Valencia CF, Atalanta B.C. comunica che sono stati confermati la forma dell’isolamento domiciliare e il rispetto delle norme igieniche come da indicazioni dell’istituto Superiore di Sanità, prassi già messa in atto dal Club sin dal rientro dalla trasferta di Valencia". L'isolamento domiciliare comunicato dal club significa che fino al 24 marzo non ci saranno allenamenti.

BOLOGNA - Sospese le attività anche per i rossoblù. La squadra - che inizialmene avrebbe dovuto ritrovasi il 18 marzo - non riprenderà a breve gli allenamenti, sospesi dunque fino a data da destinarsi. 

BRESCIA Allenamenti sospesi fino al 28 marzo compreso: fino ad allora resterà chiusa anche la sede del club, dopo la notizia della positività al coronavirus di "due dipendenti prestanti funzioni di ufficio"

CAGLIARI - Il club sardo ha annunciato una ripresa graduale dell'attività per lunedì 23 marzo: "le sedute si terranno suddividendo i giocatori in gruppi, al fine di garantire il corretto rispetto delle disposizioni sanitarie", fa sapere la società rossoblù. Per la squadra Primavera, invece, gli allenamenti sono sospesi sino a data da destinarsi.

FIORENTINA - La Viola ha interrotto gli allenamenti nella giornata di martedì 10. I giocatori avevano raggiunto comunque il centro sportivo "Davide Astori" dove è poi stata comunicata la decisione. Gli allenamenti - come scrive il sito web ufficiale del club - sono sospesi fino a data da destinarsi. 

GENOA - Il club rossoblù ha sospeso gli allenamenti comunicando la decisione attraverso una nota ufficiale: "La Società non ritiene responsabile e giusto procedere con la possibile ripresa degli allenamenti che era stata indicata per lunedì 16 marzo 2020. Non è inoltre possibile procedere con allenamenti fatti in piccoli gruppi, perché questo farebbe venire meno il concetto di allenamento di squadra e rischierebbe di essere controproducente per la salute dei tesserati. In questa particolare situazione, si farà il possibile per mantenere la condizione fisica e la concentrazione agonistica seguendo a distanza le indicazione dell’allenatore, dei preparatori atletici e del nutrizionista della Società". 

INTER - Dopo il caso Rugani, risultato positivo al coronavirus, il club nerazzurro ha pubblicato un comunicato sul proprio sito ufficiale: "Sospesa nuova attività agonistica fino a nuova comunicazione". Il difensore bianconero era in panchina nella sfida a porte chiuse giocata contro l'Inter domenica sera all'Allianz Stadium

JUVENTUS - Il difensore bianconero Daniele Rugani è risultato positivo al Covid-19. Tampone effettuato nella mattinata di mercoledì 11 marzo perché febbricitante nei giorni precedenti. La squadra al completo e lo staff bianconero sono subito stati messi in quarantena, chi nella propria abitazione chi nelle strutture della società